Al servizio del tuo benessere

Servizi

TEST BIA-ACC

• Sei stressato?
• Sei stanco?
• Dormi male?
• Sei ansioso?
• Ti svegli spesso di cattivo umore?
• Hai seguito tante diete ma senza risultati soddisfacenti?
Se la risposta ad una o più di queste domande è sì, il test bia-acc è quello che fa per te!!!

➢ Cos’è il test bia-acc?
E’ un test non invasivo, semplice e veloce, che attraverso un’attenta analisi della composizione corporea spiega le diverse cause dei tuoi disturbi;
Il dispositivo analizza con precisione molti valori utili per valutare lo stato di salute generale dell’organismo, tra cui:
• Massa muscolare
• Massa grassa addominale e viscerale
• La concentrazione di acqua intra ed extracellulare
• La concentrazione nei tessuti e nelle ossea dei sali minerali (k+, mg2+, ca2+, na+, cl-, ...)
• Il livello di stress dell’organismo

In seguito alla risposta del test verranno dati dei consigli nutrizionali, un piano di integrazione alimentare e un adatto programma di attività fisica mirati a recuperare velocemente energie, peso e forma fisica.
Il costo dell’analisi è di € 80; i successivi controlli € 40.

SEI UNO SPORTIVO?

Il test BIA SPORT ti permette di valutare la tua composizione corporea al fine di migliorare la tua performance e ricevere un consiglio alimentare ed integrativo mirato.

Il costo dell’analisi è di € 30; i successivi controlli € 15.

Per ulteriori informazioni non esitare: recati in farmacia!


AUTOANALISI IN FARMACIA

GLICEMIA

Per GLICEMIA si intende la concentrazione di glucosio nel sangue.
E' possibile controllarne il valore prelevando una goccia di sangue da un polpastrello.
La DURATA dell'esame è di qualche minuto ed il COSTO è di 3 euro.
E' consigliato eseguire l'esame a DIGIUNO, anche se, in casi particolari, il medico richiede il valore di GLICEMIA POT-PRANDIALE, ossia misurata a circa 2 ore dal pasto.
I VALORI della glicemia non sono costanti nel tempo, perchè dipendono dall'assunzione di cibi.
A digiuno sono considerati normali livelli compresi tra 65 e 110 mg/dl; se superano i 110-125 mg/dl indicano una modesta alterazione da tenere sotto controllo; infine valori superiori a 126mg/dl riscontrati ripetutamente possono essere sintomo di DIABETE MELLITO:
I valori della glicemia post-prandiale ritenuti normali, possono oscillare tra i 130 e i 160 mg/dl.
La concentrazione di glucosio nel sangue è regolata da complessi meccanismi a carico del FEGATO, dei TESSUTI PERIFERICI e da ORMONI.
Una dieta sana, equilibrata con una corretta ripartizione dei macronutrienti (carboidrati: minimo 45%; proteine: minimo 15%; grassi: minimo 25%; il restante 15% deve essere personalizzato in base al grado di sedentarietà del soggetto), una moderata attività fisica e una riduzione del fumo e degli alcolici contribuiscono a mantenere entro i limiti i valori di glicemia e a migliore le condizioni di vita.

COLESTEROLO

Presso la nostra farmacia è possibile eseguire l'autoanalisi su sangue capillare per la determinazione dei livelli plasmatici di COLESTEROLO TOTALE: bastano poche gocce prelevate da un polpastrello in modo indolore, e, in POCHI MINUTI è possibile conoscere la risposta.

Il COSTO dell'analisi è di 5 euro.

Consigliamo di presentarsi a DIGIUNO dalla mezzanotte, per evitare possibili interferenze nei valori, provocate dall'assunzione ravvicinata di cibo.

E' importante eseguire con una certa costanza i controlli: ogni 2-3 mesi nel caso in cui si stiano valutando gli eventuali benefici ottenuti dall'assunzione di un integratore o di una cura farmacologica fino a stabilizzazione; annuali negli altri casi (per esempio chi fa uso di farmaci, come la pillola contraccettiva, o chi per lavoro è costretto a mangiare spesso fuori, chi presenta obesità, diabete, ipertensione).

Il COLESTEROLO è un alcol di grande utilità per il nostro organismo: modula la fluidità delle membrane cellulari, è un precursore di alcune sostanze ormonali e della vitamina D, e contribuisce alla composizione della bile. Tuttavia valori elevati possono predisporre ad importanti patologie principalmente a carico del cuore e del sistema circolatorio. Occorre tuttavia sottolineare che, per definire meglio il RISCHIO CARDIOVASCOLARE, oltre alla quantità totale di colesterolo, è importante conoscere le sue frazioni: il COLESTEROLO HDL, comunemente definito “colesterolo buono” ed il COLESTEROLO LDL o “colesterolo cattivo”:

I livelli sanguigni di colesterolo totale dovrebbero essere mantenuti al di sotto di 200mg/dl. Valori più elevati vanno monitorati.

Colesterolo totale e rischio cardiovascolare

mg/dL mmol/L Interpretazione
<200 <5.2 Valori desiderabili
200 - 239 5.2 - 6.2 Colesterolo totale vicino ai valori limite che delineano l'eccesso
>240 >6.2 Valori eccessivi

COLESTEROLO HDL

La determinazione del valore di colesterolo HDL nel sangue viene eseguita con un semplice prelievo su un polpastrello; i RISULTATI sono disponibili in pochi minuti. E' consigliato il DIGIUNO dalla mezzanotte prima dell'esame.Il COSTO dell'analisi è di 5 euro.

Le HDL sono delle importantissime lipoproteine, capaci di legare il colesterolo in eccesso e veicolarlo al fegato favorendone lo smaltimento e prevenendone l'accumulo: ecco perchè è importantissimo che i valori di HDL-COLESTEROLO , il cosiddetto “colesterolo buono”, siano compresi tra 40 e 80 mg/dl: maggiore risulta questa frazione, minore è il margine di rischio cardiovascolare.

Colesterolemia HDL e rischio cardiovascolare

mg/dL mmol/L Interpretazione
<40 se uomo

<50 se donna <1.03 Bassa colesterolemia HDL, aumentato rischio cardiovascolare
40-59 1.03-1.55 Colesterolemia HDL nella norma
>60 >1.55 Elevata colesterolemia HDL, condizione ottimale che protegge dal rischio cardiovascolare

TRIGLICERIDI

I TRIGLICERIDI sono i grassi preponderanti sia nell'alimentazione che nel sangue. Il valore della trigliceridemia, cioè di trigliceridi nel sangue, può essere rilevabile con un semplice prelievo di sangue capillare da un polpastrello. Il RISULTATO si ottiene in pochi minuti e il COSTO dell'esame è di 5 euro.

Importante è eseguire il prelievo a DIGIUNO; i valori infatti sono influenzati dalla dieta, oltre che dal sesso, dall'età e dalla metodica di esecuzione dell'esame e variano fra 40 e 150-170 mg/dl. Prima del prelievo si consiglia di evitare il consumo di alcolici per 24 ore e di cibo per 12 ore (si dovrebbe assumere solo acqua); l'ultimo pasto prima del prelievo dovrà essere piuttosto leggero onde evitare un risultato sfalsato verso l'alto.

E' inoltre importante informare il farmacista riguardo l'uso di farmaci o sostanze che possono alterare i risultati sia verso l'alto (colestiramina, cortisonici, estrogeni, furosemide, ,miconazolo) che verso il basso (clofibrati, eparina, niacina, vit C, anabolizzanti). L'esame va ripetuto nel caso in cui i valori riscontrati siano troppo elevati rispetto alla norma; in tale evenienza si dovrà osservare il digiuno di 15 ore.

Le principali PATOLOGIEche ne determinano un aumento dei valori sono: alcolismo cronico con fegato grasso,diabete mellito,epatite virale,infarto miocardico,iperlipemia familiare,iper o ipo-tiroidismo,ostruzione biliare,uremia. Quelle che invece ne determinano una diminuzione sono l'insufficienza epatica, l'iperparatiroidismo, l'ipertiroidismo.

Una dieta troppo ricca in carboidrati e lipidi associato ad una scarsa attività fisica e ai fattori predisponenti come quelli citati, possono comportare livelli elevati di trigliceridemia.

Quando i valori di trigliceridi nel sangue superano il range di normalità vengono considerati un fattore di rischio per incidenti di tipo cardiovascolare (angina, aterosclerosi,infarto, ictus...).

Valori di trigliceridi fra 151 e 199mg/dl sono considerati leggermente alti e il rischio in questo caso è lieve; valori compresi fra 200 e 500mg/dl son considerati alti e conseguentemente vi è un discreto aumento del rischio; oltre i 500mg/dl il rischio di incidente cardiovascolare è elevato.

PROFILO LIPIDICO COMPLETO E CALCOLO DEL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Siamo in grado di eseguire l'intero ASSETTO LIPIDICO. Infatti misurando il colesterolo totale, il colesterolo-HDL e i Trigliceridi, è possibile risalire con un semplice calcolo matematico al colesterolo-LDL, ossia il “colesterolo cattivo”: questo tende a depositarsi sulle pareti dei principali vasi arteriosi dando origine a “placche” che ne riducono l'elasticità ed il lume. Ciò permette di valutare il RISCHIO CARDIOVASCOLARE, ossia la possibilità che, in base ai valori riscontrati, all'età, al sesso, alle abitudini di vita, si possa incorrere a patologie a carico del sistema cardio circolatorio (problemi di fluidità del sangue, danni circolatori, manifestazioni arterio-sclerotiche, ipertensione, problemi cardiaci ).

I valori di LDL-COLESTEROLO desiderabili nei soggetti sani devono essere inferiori a 130 mg/mg.

Valori ideali Colesterolo LDL

mg/dL mmol/L Interpretazione
<70 <1.8 Valori ottimali per persone ad alto rischio cardiovascolare
<100 <2.6 Valori ottimali per persone a medio rischio cardiovascolare
100 - 129 2.6 - 3.3 Colesterolo LDL ottimale per persone sane
130 - 159 3.3 - 4.1 Colesterolo LDL vicino ai valori limite che delineano l'eccesso
160 - 189 4.1 - 4.9 Colesterolo LDL elevato
>190 >4.9 Colesterolo LDL molto elevato

Si eseguono 3 prelievi di sangue capillare (viene punto un polpastrello 1 sola volta e prelevate 3 gocce di sangue) e in circa 5 minuti vengono forniti i risultati delle singole analisi e del rischio. Consigliamo di presentarsi a DIGIUNO. Il Costo totale è di 15 euro.

TRANSAMINASI

Il controllo delle transaminasi può essere eseguito su una goccia di sangue prelevata da un polpastrello. Il tempo necessario per ciascuna analisi è di qualche minuto ed il COSTO è di 5 euro per singolo prelievo.

E' richiesto il DIGIUNO almeno da 8-12 ore e la sospensione dall'assunzione di alcool 24 ore prima.

Le TRANSAMINASI sono degli enzimi, delle sostanze cioè che, nel nostro organismo, accellerano alcune importanti reazioni. Sono ubiquitarie, ma si trovano in maggior concentrazione nelle cellule del FEGATO, nel MUSCOLO SCHELETRICO, nel PANCREAS e nel CUORE. Quando le cellule di questi organi sono danneggiate, si rompono, le transaminasi si riversano nel sangue e la loro concentrazione aumenta. Ecco perchè, quando il valore delle transaminasi risulta alterato, si possono sospettare problemi a carico del fegato, dei muscoli, del pancreas o del cuore.

Nel sangue sono presenti 2 tipi di transaminasi: le GOT( glutammico-ossalacetico-transaminasi dette anche AST ossia aspartato-amino-transferasi) e le GPT(glutammico-piruvico-transaminasi o ALT ossia alanino-amino-transferasi); tuttavia spesso si raggruppano tra le “transaminasi” anche altri enzimi analoghi, considerati altrettanto importanti indici di alterazioni epato-biliari: il GAMMA-GT(gamma-glutamil-transpeptidasi), l'FA o ALP(fosfatasi alcalina), l'LDH (lattico deidrogenasi).

In condizioni normali GOT e GTP sono presenti in circolo a livelli molto bassi (inferiori alle 40U/l), ed è leggermente prevalente la prima rispetto alla seconda.

Incrementi modesti ed occasionali non devono porre in allarme, dal momento che possono essere legati ad eccessi alimentari o di alcool, utilizzo di farmaci, infezioni ecc.

Generalmente un incremento di ENTRAMBE le transaminasi è un indice di un danno a carico del fegato ( per esempio un'epatite o la cirrosi o una comune steatosi quella che comunemente viene chiamata “fegato grasso”). Un aumento isolato della sola GOT può essere espressione invece di un danno muscolare o del cuore (come nel caso dell'infarto).

Ciò che, al contrario, deve spingere ad eseguire ulteriori esami è o un aumento improvviso ed importante delle transaminasi (ad esempio il doppio dei valori normali massimi) soprattutto se associato a sintomi quali dolore, nausea, vomito, o un aumento cronico, cioè presente e persistente da molto tempo.

La GAMMA-GT può subire un aumento improvviso in concomitanza con l'assunzione di alcool o alcuni farmaci, o in corso di alcune malattie delle vie biliari o del pancreas (pancreatiti). Quando invece l'incremento si mantiene stabilmente alto, specie se associato a sintomi quali dolori al fegato, difficoltà digestive o colorito giallastro, è bene approfondire con ulteriori esami.

Valori normali sono considerati negli UOMINI: 7-33U/T e nelle DONNE 4/18 U/T.

TEMPO DI PROTROMBINA (INR)

Il controllo del tempo di protrombina può essere eseguito prelevando una goccia di sangue da un polpastrello.

Il COSTO dell'esame è di 5 euro e NON è richiesto il DIGIUNO.

L'analisi indica il tempo necessario per far coagulare il sangue. In condizioni normali questo tempo è compreso tra 9 e 13 secondi.

Il più delle volte il tempo di protrombina viene espresso non in secondi ma in INR.

L' INR è un dato molto importante per il monitoraggio dei pazienti in terapia con anticoagulantiorali.

In CONDIZIONI NORMALI l'INR è compreso tra 0,9 e 1,3. In base al paziente e alle necessità terapeutiche il medico può stabilire valori di INR superiori: per esempio nella FIBRILLAZIONE ATRIALE o nella prevenzione della TROMBOSI VENOSA, l'INR ideale è tra 2 e 3, mentre nei pazienti con protesi valvolari meccaniche l'INR adeguato è maggiore, tra 2,5 e 3,5 .

Se il paziente presenta un valore di INR troppo ELEVATO occorre RIDURRE la quantità di farmaco da assumere se viceversa l'INR è troppo basso deve aumentarne la quantità.

L'INR risulta elevato, oltre che per l'uso di anticoagulanti, anche per alterazione dei normali fattori di coagulazioe, per assenza di vitamina K o per malattie epatiche. In questo caso possono comparire piccole emorragie, o leggere perdite di sangue a livello gengivale, nasale o anale (per eventuale presenza di emorroidi) o piccole ecchimosi sulla pelle in seguito a traumi anche di lieve entità.

Nei pazienti con INR superiore alla norma, ad esempio perchè assumono anticoagulanti è importante controllare l'apporto alimentare di VITAMINA K (che influenza la coagulazione del sangue favorendola: quindi tende ad abbassare l'INR) contenuta soprattutto negli ortaggi a foglia verde e in alcuni integratori vitaminici. Per questo motivo è essenziale che questi pazienti seguano una DIETA REGOLARE ED EQUILIBRATA, evitando gli eccessi di questi alimenti che costringerebbero a rivedere le quantità di farmaco da assumere.

I barbiturici, i contraccettivi orali e le terapie ormonali sostitutive, accorciano il tempo di protrombina perchè favoriscono la coagulazione.

La diarrea severa, il vomito prolungato e tutte le condizioni che predispongono alla disidratazione possono accorciare l'INR.

RADICALI LIBERI

L'analisi dello STRESS OSSIDATIVO può essere eseguita prelevando da un polpastrello poche gocce di sangue.

Il campione viene inviato ad un laboratorio esterno ed il risultato è disponibile in pochi giorni al costo di 67 euro. Non sono richieste particolari condizioni per eseguire il test.

Lo stress ossidativo non è una malattia, ma una condizione negativa che può favorire l'insorgenza di stati patologici o peggiorarne il decorso; è la conseguenza diretta dell'azione dannosa esercitata da quantità elevate di RADICALI LIBERI sulle cellule e sui tessuti del nostro organismo.

I radicali liberi sono molecole estremamente instabili e reattive che normalmente sono presenti in piccola parte nel nostro corpo come prodotto del metabolismo cellulare. In condizioni di buona salute, il nostro organismo riesce a prevenirne il danno grazie a dei sistemi naturali di difesa che vengono indicati con il termine “antiossidanti”, proprio perchè contrastano l'azione ossidante dei radicali.

Se si è in presenza di un'aumentata produzione di radicali o quando l'azione degli antiossidanti risulta inefficace, si possono generare lesioni cellulari che, se gravi e protratte nel tempo, conducono ad un accelerazione del processo di invecchiamento e allo stress ossidativo.

Un'aumentata produzione di radicali liberi può essere generata da CAUSE ESTERNE, come agenti fisici (radiazioniUV),chimici(idrocarburi, diserbanti, contaminanti, farmaci) o infettivi(virus e batteri), o INTERNE, per esempio grazie ad uno sforzo fisico intenso o in seguito malattie (diabete, obesità..).

Lo stress ossidativo è coinvolto in numerosi stati patologici (infiammazioni, malattie neurovegetative, aterosclerosi, disturbi cardiovascolari o renali, tumori malattie respiratorie...) e per questo motivo è importantissimo controllarne il livello per prevenirne l'insorgenza.

Pur essendo sempre più alto in biomedica l'interesse nei confronti di questa problematica, raramente vengono eseguite analisi specifiche. In questo modo però condizioni di elevato stress ossidativo divengono potenzialmente ancor più pericolose, non essendo oltretutto rivelate da NESSUN SINTOMO SPECIFICO.

Ecco perchè è importantissimo eseguire questo semplice test PERIODICAMENTE: il nostro consiglio è almeno UNA VOLTA ALL'ANNO.

Il valore che verrà rilevato è espresso in unità FORT(U FORT) o in concentrazione di  IDROPEROSSIDI(sostanze generate dai radicali e che a loro volta sono coinvolti in reazioni che ne generano altri).

VALORI >320 U FORT o > 2,35 mmoli/l H2O2 indicano una concentrazione troppo alta di radicali liberi e quindi una situazione di STRESS OSSIDATIVO:

Sarà opportuno quindi modificare lo stile di vita, l'alimentazione(aumentando i cibi ricchi naturalmente di antiossidanti) e assumere integratori specifici.

TEST PER LA RILEVAZIONE DI INTOLLERANZE ALIMENTARI

Presso la nostra Farmacia si esegue una ricerca su possibili intolleranze ad alimenti.

Sono sufficienti poche gocce di SANGUE CAPILLARE prelevato da un polpastrello.

Il campione viene inviato ad un laboratorio esterno ed il risultato è disponibile in pochi giorni. Non sono richieste particolari condizioni per eseguire il test.

Abbiamo a disposizione 3 differenti test che forniscono indicazioni relative alle intolleranze a 50 alimenti (COSTO 99 euro), 92 alimenti (COSTO 149 euro) o 184 alimenti (COSTO 215 euro).

Dopo aver effettuato il test è possibile richiedere uno specifico programma alimentare. Una equipe di medici e specialisti della nutrizione potrà assistere i pazienti durante il percorso alimentare.

L’INTOLLERANZA ALIMENTARE è una reazione anomala dell’organismo verso particolari cibi, di cui sono ancora poco note le cause. Non si può parlare di allergia, dal momento che l’intolleranza non coinvolge il sistema immunitario quanto, piuttosto, quello metabolico. In pratica la persona che presenta una specifica intolleranza verso un alimento non è in grado di digerirlo e assimilarlo in maniera corretta, ma ciò non comporta reazioni da parte del sistema immunitario.

Questo non significa che l’intolleranza alimentare sia da sottovalutare; al contrario l’impossibilità per il nostro organismo di assorbire un cibo, può causare sintomi significativi come dolori addominali, gonfiore, colite, gastrite, stipsi, diarrea, prurito, eczemi, crampi, sinusite.

Le intolleranze alimentari possono essere di tipo:

  • FARMACOLOGICO quando derivano da sostanze presenti in farmaci o alimenti (come la caffeina presente nel tè o nel caffè con sintomi quali palpitazioni ed acidità gastrica);
  • METABOLICO quando derivano da carenza di alcuni enzimi che metabolizzano alcune sostanze (per esempio l’enzima lattasi impiegato nel metabolismo del lattosio, lo zucchero del latte: si possono manifestare sintomi come tensione addominale e diarrea);
  • DA ADDITIVI CHIMICI quando sono provocate da alcune sostanze presenti nei cibi per favorirne la conservazione, dolcificarli, esaltarne la sapidità, migliorarne le caratteristiche organolettiche; sintomi classici sono nausea, emicrania, dolori addominali e problemi respiratori.

Conoscere gli alimenti non tollerati dal paziente offre l’opportunità di impostare una dieta varia e personalizzata, in modo da eliminare i disturbi ed evitare l’insorgenza di nuove intolleranze; nella pratica i risultati ottenuti consentono una correzione di abitudini alimentari inadeguate, permettendo la prevenzione e la cura di numerosi disturbi.


ELENCO PRESTAZIONI E SERVIZI

MISURAZIONE PRESSIONE ARTERIOSA

Controllare la PRESSIONE non è solo una delle più importanti forme di PREVENZIONE, ma ci aiuta anche a migliorare la qualità della vita.

Nella nostra Farmacia è possibile eseguire la misurazione della pressione gratuitamente e senza obbligo di prenotazione.

Abbiamo a disposizione una serie di apparecchiature, in grado di rilevare i valori pressori anche in caso di alterazione del ritmo cardiaco.

La pressione arteriosa è l’espressione della forza con cui il sangue viene spinto dal cuore ai vari distretti dell’organismo. Dipende dalla quantità di sangue pompata dal cuore ad ogni contrazione e dalle resistenze che si oppongono al suo libero scorrere nei vasi sanguigni. La pressione si misura in millimetri di mercurio (mmg), ed il suo valore è espresso con due “numeri”:

  • la PRESSIONE ARTERIOSA SISTOLICA (la cosiddetta PRESSIONE MASSIMA), che si misura al momento in cui il cuore si contrae e pompa il sangue alle arterie;
  • la PRESSIONE ARTERIOSA DIASTOLICA (la cosiddetta PRESSIONE MINIMA), che si misura tra due contrazioni, mentre il cuore si rilassa e si riempie di sangue.
  • Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), la pressione sistolica “desiderabile” non deve superare i 120 mmg e la diastolica gli 80 mmg.

La seguente tabella evidenzia, a seconda dei valori pressori, il grado di ipoertensione:


Normale/Alta Ipertensione di Grado 1 (lieve) Sottogruppo borderline
Sistolica (mmHg) 130-139 140-159 140-149
Diastolica (mmHg) 85-89 90-99 90-94
Ipertensione di Grado 2 (moderata) Ipertensione di Grado 3 (grave) Ipertensione di Grado 1 (lieve) Sottogruppo borderline
140-149 160-179 >140 140-149
90-94 < 100-109 <90 <90

le volte in cui compaiono alcuni sintomi attribuibili a sbalzi pressori come MAL DI TESTA, RONZIO AURICOLARE, DISTURBI VISIVI, SENSO DI VUOTO ALLA TESTA, INSTABILITA’, VERTIGINE, MALESSERE con DIFFICOLTA’ di CONCENTRAZIONE e di MEMORIA, ARROSSAMENTO del VISO, PALPITAZIONI, SANGUE DA NASO, OCCHI ARROSSATI.

Non sempre è possibile riscontrare una causa vera e propria all’ipertensione (IPERTENSIONE ESSENZIALE o PRIMITIVA); alcune volte si può manifestare in corso di alcune patologie a carico dei reni, del sistema endocrino, congenite...

E’ essenziale comunque evidenziarla ed eventualmente trattarla farmacologicamente ai fini di evitare il rischio di INFARTO, ICTUS, INSUFFICIENZA RENALE o DANNI ALLA VISTA.

Per mantenere la pressione arteriosa a valori ottimali è importante mantenere abitudini di vita corrette, quali:

  • avere un’ ALIMENTAZIONE SANA, privilegiando l’utilizzo di frutta e verdura e limitando il consumo di sale e caffè;
  • praticare regolarmente attività sportiva;
  • non fumare;
  • tenere sotto controllo il PESO;
  • ridurre per quanto possibile le situazioni di stress e cercare di rilassarsi.

CHECK-UP DEL CAPELLO

Nel corso dell'anno sono organizzate giornate dedicate alla bellezza e alla salute dei capelli. Un’esperta del settore dermo-cosmetico effettua gratuitamente il check-up del capello alle persone interessante.

E' consigliata la PRENOTAZIONE.

Eseguito per mezzo di ottiche a vari ingrandimenti, questo esame non invasivo, permette di evidenziare le cause dei più frequenti problemi legati alla bellezza ed al benessere del vostro CUOIO CAPELLUTO. Forfora, caduta dei capelli, scarsa ricrescita, secchezza, desquamazione prurito e dermatiti, sono solo alcune delle problematiche evidenziabili con questo test. Scoprirne la causa ci permetterà di offrirvi consigli personalizzati e mirati alla loro risoluzione.

La durata del test è di 10-15 minuti circa in base alle problematiche manifestate.

E' preferibile presentarsi con capelli lavati da 2-3 giorni; inoltre trattamenti decoloranti, lacche o gel non alterano l'esame.

CHECK-UP DELLA PELLE

Grazie all'utilizzo di moderne tecnologie, siamo in grado di fornirvi un'accurata indagine dello stato di salute della vostra pelle.

Si tratta di un'esame non invasivo capace di rilevare lo stato di elasticità,idratazione,tipologia e quantità di sebo,PH e discromie cutanee.

Permette quindi di fornire un consiglio cosmetico mirato e personalizzato.

La microcamera utilizzata per il check-up della pelle può inoltre individuare il vostro fototipo di appartenenza.

A ciascun fototipo sono infatti associate reazioni cutanee diverse in seguito all'esposizione al sole e relativi livelli di abbronzatura.

L'analisi è utile per la scelta della protezione solare necessaria ai fini di prevenire danneggiamenti cutanei e processi di invecchiamento legati all'esposizione solare.

Nel corso dell'anno vengono organizzate giornate dedicate alla bellezza e alla salute della pelle. Un’esperta del settore dermo-cosmetico effettua gratuitamente il check-up della pelle alle persone interessante.

E' consigliata la PRENOTAZIONE.

E' preferibile presentarsi con la PELLE DETERSA e PRIVA DI TRUCCO.

FORATURA DEI LOBI DELLE ORECCHIE

La foratura auricolare è eseguita presso la nostra farmacia in LOCALI igienicamente controllati e con SISTEMI MONOUSO a CAPSULA: gli orecchini foralobi sono custoditi cioè in cassette sterili, monouso e igienicamente protette che vengono caricate all'interno di un dispositivo a pistola. Si tratta di un sistema d'avanguardia, sicuro pratico e veloce, che non espone al sanguinamento evitando così problematiche sanitarie quali infezioni ed infiammazioni. Gli orecchini sono in PLASTICA MEDICA 0% NICHEL, per evitare l'insorgenza di fastidiose e durature allergie al nichel, che purtroppo si manifestano frequentemente a causa di forature eseguite non correttamente e con materiali inadatti. Infatti il nichel è presente in tutti i metalli, anche nell'oro e nell'argento: questi materiali a contatto con il foro in via di guarigione possono facilmente dimostrarsi allergizzanti oltre a creare fastidiosi eczemi e dermatiti più o meno duraturi.

Per la foratura NON è richiesta prenotazione.

I MINORI di 18 anni devono essere accompagnati da un genitore.

Prima della foratura è necessario compilare e firmare un MODULO PER IL CONSENSO e REGISTRAZIONE DEGLI INTERVENTI.

Al cliente verrà rilasciata un' INFORMATIVA con le istruzioni da seguire nei giorni immediatamente successivi alla foratura.

Il COSTO comprensivo di orecchini da tenere 5 settimane è di 25 euro.

Il foro viene praticato SOLO nel LOBO e nelle CARTILAGINI dell'orecchio e non in altre parti del corpo.

E' inoltre disponibile una vasta gamma di orecchini in materiale anallergico (senza nichel) composti prevalentemente da plastica medica e titanio.

SERVIZIO NOLEGGI

Presso la nostra farmacia è possibile noleggiare diversi tipi di dispositivi:

AEROSOL

Il costo giornaliero è di 0,60 euro.

Per poterlo utilizzare è necessario acquistare il kit ampolla/tubo/maschera ad uso personale del costo di circa 9 euro.

INALATORE PER ACQUA DI TABIANO

Il costo giornaliero è pari a 1 euro.

Il dispositivo non necessita di kit da acquistare separatamente.

BILANCIA PESA NEONATI

Il costo giornaliero è pari a 0.40 euro, per un ammontare mensile di 12 euro.

TIRALATTE ELETTRICO

Il costo giornaliero è di 1 euro.

Per poterlo utilizzare è necessario acquistare il kit personale il cui costo dipende dal tipo di tiralatte noleggiato.

TENS

STAMPELLE

Il costo giornaliero è di 0,30 euro.

RITIRO REFERTI OSPEDALIERI

Cliccando al link sottostante potrai accedere facilmente alla pagina del sito dell’ULSS 9 che consente di accedere al proprio referto qualora questo sia pronto. Altrimenti recandosi in farmacia con il numero di prenotazione che è stato consegnato , possiamo scaricarlo per Voi.

https://mdb.ulss.tv.it/Talete/login.jsf